primocorteo.jpg (22420 byte)

Primo corteo storico "Ritornano i Giganti"
A Zivido, sabato 14 settembre 1991 alle ore 16,30, l'Associazione Culturale Zivido organizza la I° edizione del Corteo Storico "Ritornano i Giganti", rievocazione storica in costume cinquecentesco dei personaggi della Battaglia dei Giganti o di Marignano del 1515. Presenti: il Console Generale Aggiunto di Svizzera a Milano, Dr. Fritz Von Ins; il rappresentante del Console Generale di Francia a Milano; il Presidente del Collegamento svizzero in Italia; autorità cittadine.

Rassegna Stampa
Tutto è ormai pronto per dare l'avvio alla storica manifestazione intitolata "Ritornano i Giganti". L'iniziativa è stata organizzata dall'Associazione Culturale Zivido con il patrocinio dell'assessorato alla Pubblica Istruzione e Cultura del Comune di San Giuliano Milanese e dell'Azienda di Promozione Turistica del Milanese. La manifestazione, programmata per la giornata di domani, 14 settembre, avrà uno svolgimento singolare.
Alle ore 8,30 sarà aperto il bellissimo "Mercatino della Battaglia", una iniziativa che si tiene periodicamente in paese e che ha registrato un crescendo di pubblico negli ultimi mesi. Sulle bancarelle, cose e ricordi di altri tempi e piccolo antiquariato per tutta la giornata nel Centro Storico. Alle ore 10,30 "Trionfo della vita", mostra personale dello scultore Adelio Fabbiani presso la sede del consiglio di quartiere, in via Corridoni. Alle ore 16,30 avrà inizio il corteo storico rievocativo dei personaggi della Battaglia di Marignano o Dei Giganti, combattuta nel 1515, con i costumi messi a disposizione dal Teatro alla Scala di Milano. Presso la quattrocentesca chiesa di Zivido si terrà il saluto ufficiale delle autorità italiane, dei Consoli Generali di Francia e di Svizzera, del presidente del Collegamento Svizzero in Italia. Seguirà una breve celebrazione religiosa. Alle ore 18, presso il salone delle feste del castello di Brivio, un concerto di musiche del Cinquecento e del Seicento intitolato "Battaglie e battaglie d'amore". Durante la manifestazione funzionerà un servizio di assistenza radio a cura del Gruppo C.B. Avis-Aido di San Giuliano Milanese. Si tratterà - dicono gli organizzatori - di un'occasione per visitare Zivido, "Borgo dei Giganti", un abitato medievale alle porte di Milano. Zivido, fino a pochi anni fa piccola frazione di San Giuliano Milanese alle porte di Milano, è un borgo fondato dalla tribù nordeuropea dei Gepidi in prossimità del fiume Lambro, via d'acqua che per secoli ebbe notevole importanza strategica ed economica e sul posto sono stati rinvenuti reperti archeologici sia dei primi insediamenti, sia di epoca romana.
Le famiglie patrizie milanesi fra le quali i Torriani ed i Brivio-Sforza, vi ebbero vasti possedimenti e dimore che ancora oggi si possono ammirare. Da visitare il castello o villa Brivio, di remota fondazione ed in parte ricostruito dopo l'incendio del 1515, al cui interno si trovano sale riccamente affrescate; la chiesa del 1487 dalle semplici linee a capanna; la grande cascina dall'architettura rinascimentale ed altre antiche abitazioni ai lati della strada principale. Zivido, però, fu proiettata nella storia ufficiale il 13 e 14 settembre del 1515 quando l'Imperatore francese Francesco I ed i mercenari svizzeri, questi ultimi al soldo del Ducato di Milano, ne fecero teatro dell'epico scontro conosciuto come "Battaglia dei Giganti" o "di Marignano". In questo contesto storico ed ambientale nasce il 28 luglio 1984 l'Associazione Culturale Zivido, ad opera di alcuni cittadini, con lo scopo di far conoscere, valorizzare, recuperare il patrimonio esistente ottenendo ben presto risultati concreti. L'Associazione ottiene il rifacimento dell'antico acciottolato; l'illuminazione notturna del castello; le viene affidato, quale sede, un palazzotto nobiliare abbandonato da decenni che sta cercando di restaurare. Accoglie numerose Autorità, soprattutto svizzere, in visita a Zivido dove ebbe origine la famosa neutralità elvetica e dove è stato collocato il monumento svizzero ai caduti della battaglia; inoltre annualmente guida studenti francesi nella conoscenza del borgo durante lo scambio culturale con i coetanei sangiulianesi della scuola media statale "L.Milani". Da quattro anni, poi, ogni secondo sabato del mese organizza il "Mercatino della Battaglia" dove sono esposti oggetti di piccolo antiquariato; ha favorito la riscoperta del borgo storico da parte della stampa e televisione non solo italiana. Massima aspirazione del sodalizio è la realizzazione del "Progetto Borgo dei Giganti", affidato per l'esecuzione all'architetto milanese Luigi Primi, che si propone il recupero urbanistico di un'area abbandonata nel centro storico. Con l'attuazione di questo Progetto Zivido diverrebbe naturale e qualificata sede di attività culturali ed artistiche a carattere internazionale di grande livello e richiamo. (...)
(da "Un corteo storico a Zivido per la celebre Battaglia dei Giganti", Il Cittadino, 13 settembre 1991)

 

 

webmaster@aczivido.net