domenica, 29 maggio 2005

 

Occhi ciechi

Nel corso del Consiglio comunale sangiulianese di venerdì 27 maggio qualcuno disse: "Avete tanto parlato e scritto di San Giuliano città turistica, eppure non se ne vede alcun segno tangibile".
L'accusa era diretta all'Amministrazione cittadina e risultava ingenerosa, quindi è opportuno ricordare che San Giuliano "città turistica" ha iniziato il suo lento, ma costante cammino, quasi ventun'anni fa con la nascita dell'Associazione Culturale Zivido.
Grazie a questo sodalizio di semplici cittadini, al quale si è affiancata in seguito l'Amministrazione in modo concreto, la città ha potuto riscoprire e valorizzare il proprio patrimonio storico, culturale ed ambientale dando l'avvio anche alle prime realizzazioni strutturali, ancora certamente inadeguate, che stanno alla base di ogni progetto turistico.
Il recupero del centro storico di Zivido, le numerose iniziative di prestigio, l'ideazione e sviluppo della rievocazione storica "Ritornano i Giganti" e, da ultimo, l'avvio dell'importante progetto "Parco dei Giganti" con la realizzazione dell'arena naturale, non possono essere disconosciute.
In questi anni San Giuliano Milanese ha proiettato all'esterno una immagine positiva che molti ancora, anche i suoi vicini, faticano a riconoscere forse per un malcelato senso di invidia ed incapacità.
Il cammino da fare certamente è ancora lungo ed occorre lavorare per la creazione di un "centro propulsore" istituzionale che vada oltre i limiti di una Associazione cittadina, seppur benemerita, come lo è l'Associazione Culturale Zivido.

 

 commenti

scrivi

webmaster@aczivido.net