echi di stampa

Nel Parco rifiorisce la memoria

Un viaggio nella storia, per riscoprire il piacere di imparare. Percorsi didattici per capire il senso delle proprie radici, laboratori culturali immersi nel verde e un teatro naturale per riportare in vita l'antica Battaglia dei Giganti. E' il parco tematico di Zivido, un ambizioso progetto per trasformare un giardino pubblico in un laboratorio della memoria locale.
Proposta nel '91 dall'Associazione Culturale Zivido, l'idea potrebbe essere realizzata già a aprtire dal prossimo anno, con l'acquisizione dell'ultima parte di terreno da recuperare. Con in'estensione di circa 200 mila metri quadri, l'area destinata al parco tematico è stata ceduta in più tranche al Comune da parte dei lottizzatori del quartiere. Tre società edificatrici hanno corrisposto altrettanti lotti di terreno come oneri di urbanizzazione, mentre l'ultima area ancora da inserire nel perimetro del parco verrà acquisita dalla Coopsette, a chiusura del contenzioso aperto con il Comune per la costruzione del tanto discusso centro commerciale.
La cooperativa acquisterà l'ultima parte del terreno rimasta libera, per un totale di 750mila euro, cedendola poi alla collettività. "Coloro che considerano il borgo e il suo territorio - spiega Pierino Esposti , presidente dell'Associazione Culturale Zivido - come appetibile contyenitore disposto a recepire sempre più nuovi insediamenti residenziali frammisti ad attività industriali sbagliano, perchè Zivido è soprattutto una concreta ed irripetibile memoria storico-ambientale che merita doverosamente di essere meglio conosciuta, valorizzata e tutelata. Questo patrimonio di tutta la collettività, non solo sangiulianese, può diventare, per la prima volta nella sua storia, volano per lo sviluppo intelligente e razionale del territorio e, tramite un appropriato "turismo culturale", anche una forte leva economica". Un parco tematico, ma anche un'oasi verde, attrezzata aperta ai cittadini e fruibile liberamente. "Lo spunto per la creazione del Parco dei Giganti - continua Esposti - viene da un fatto storico che vide Zivido drammaticamente coinvolta nella lotta per la conquista del Ducato di Milano il 13 e 14 settembre 1515 e che divenne famoso come "Battaglia dei Giganti" (la denominazione "battaglia di Marignano" è smentita da un decreto reale)".
Un progetto in crescita ancora tutto da studiare quello del Parco dei Giganti, primo tassello di un recupero completo del borgo. "L'Associazione Culturale Zivido - aggiunge il presidente - ritiene necessario procedere alla creazione di momenti propositivi e costruttivi; di lavorare sulla condivisione delle strategie progettuali a breve e lungo termine; di coinvolgere le realtà territoriali, e non solo queste". Un progetto partecipato, dunque, che dovrà coinvolgere anche gli abitanti del quartiere. "Si rende evidente l'esigenza di concertazione, cioè di una programmazione negoziata, metodo che prevede unità d'intenti e, a seguire, protocolli d'intesa".

(di Patrizia Tossi, "Il Giorno", 23.07.2002)

 
 
 
home


sito di proprietà della Associazione Culturale Zivido
webmaster@aczivido.net