la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


03.09.2005 - di Giulia Cerboni

Per l’occasione verrà inaugurata l’arena, alla presenza di autorità francesi e svizzere
I Giganti tornano a combattere
Il 18 settembre la rievocazione storica con i figuranti

Un gruppo di 50 costumanti il 18 settembre alle 16.30 scenderà nella nuova area di Zivido per rievocare il cruento scontro che nel 1515 fu combattuto proprio nella piana di Zivido, disegnando una cruente pagina di storia. I francesi guidati da Francesco I e gli svizzeri al soldo del duca di Milano per l’occasione saranno impersonati dai gruppi di professionisti “Reno Castello d’Argile” e “Compagnia del Lupo passante di Monselice”, che si sfideranno a colpi di cannone davanti a un pubblico che vedrà anche ospiti autorità svizzere e francesi. In un momento ufficiale, previsto prima del corteo, il sindaco Marco Toni e la sua giunta alle 15 presso la sala cerimonie del comune, darà infatti il benvenuto alle autorità straniere. Per l’occasione verrà illustrato il cofanetto di cartoline realizzato a fronte di una collaborazione tra il consolato generale di Svizzera a Milano e l’associazione culturale Zivido per ricordare i 40 anni dall’inaugurazione del monumento di Joseph Bisa, situato a Zivido nei pressi della chiesetta in ricordo delle migliaia di caduti svizzeri. Dopodiché, entrando nel vivo della manifestazione, l’attenzione si sposterà a Zivido, dove è prevista l’inaugurazione dell’arena, primo tassello del parco dei Giganti, con il corteo e la rievocazione. Tra le novità assolute di quest’anno che saranno a disposizione nella giornata, c’è la riproduzione in miniatura della San Giuliano del Cinquecento, realizzata dal giovane Emilio Magro, che negli anni scorsi arricchì con la propria creatività la rassegna, portando in scena il cavallo Baldo realizzato a grandezza naturale. Ma se domenica si concentreranno gli eventi di spicco, la giornata sarà preceduta da una serie di altre iniziative in scaletta per sabato 17 settembre, in cui si aprirà una parentesi culturale, seguita da uno spettacolo. Alle 17 presso la sala Previato si terrà infatti una conferenza internazionale sui temi: “Realtà locale e situazione internazionale alla vigilia della battaglia dei Giganti”, in cui prenderà la parola la dottoressa Giuliana Fantone; “L’artiglieria francese alla battaglia di Marignano”, con l’intervento del colonnello onorario Andrè Heautat”; “L’investitura di di Francesco I da parte del cavaliere Bayard”, a cura dello scrittore Marcel Fakhoury”. E per il dopo cena un tuffo tra antiche note, con il concerto della compagnia “La Rossignol” dal titolo “Per cantar e per sognar”, che proporrà canti e danze rinascimentali, con originali strumenti della cultura cortigiana. Anche quest’anno insomma la tradizione si arricchirà di una serie di novità che punteranno a tenere viva la storia, grazie ad un ricco programma per tutti, dove si alterneranno pagine culturali e momenti di spettacolo, in una carrellata dove protagonista assoluta sarà la storia che nel 1515 attraversò San Giuliano.

o

webmaster@aczivido.net