la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


03.09.2005 - di Giulia Cerboni

Tra gli animali e la gente del mercato apparirà dal nulla la fatina dei boschi

Dalla fata dei boschi, alle dimostrazioni di mungitura, fino ai vecchi mestieri, lungo una carrellata di eventi, che domenica 11 settembre trasformeranno l’area centrale di Sesto Ulteriano in una fiera del Cinquecento. Non un mercato qualsiasi, bensì “La fiera dei Giganti”, con personaggi in costume e altre idee che condurranno i visitatori in un tuffo nel passato, quando la fiera rappresentava un momento cruciale della vita popolare. E anche in questa occasione, la riproduzione di questo momento è frutto della collaborazione tra comune, associazione culturale Zivido, con il contributo del Centro donna e della parrocchia, entrambi impegnati nella ricostruzione degli antichi mestieri. Non mancheranno le novità, con la fiera degli animali da cortile e la dimostrazione di mungitura. Inoltre, per la prima volta entrerà in scena la fata dei boschi: un personaggio protagonista delle vecchie credenze popolari, che prenderà parte alla festa per ascoltare i più piccoli. I bambini potranno infatti consegnare alla leggendaria figura le loro letterine dove per avere la risposta dovranno inserire nome, cognome, data, ed età. Per i giovanissimi insomma, è tempo di prendere carta e penna ed iniziare a mettere nero su bianco. Un occhio quindi al programma. A partire dalle 15 l’appuntamento è in via della Vittoria e nel cortile Rota Bragherio, dove all’esposizione di prodotti, si alterneranno la fiera degli animali da cortile, e la riproduzione di alcuni mestieri dell’epoca. Mentre i bambini potranno cimentarsi in giochi rinascimentali presso la nuova piazza dell’oratorio, E spostandosi di qualche centinaia di metri, sempre alle 15, presso il campo da calcio della parrocchia verrà disputata una partita di calcio in costume. Alle 16.30 nel cortile Rota Bragherio è previsto uno spettacolo messo in scena dal gruppo Hocus Pocus. E alle 17.30 dal parcheggio tra via Manara e via della Vittoria spunterà la fata. Mentre in serata tutti a tavola con la cena campagnola organizzata presso l’oratorio dalle Acli.

o

webmaster@aczivido.net