la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


10.12.2005 - di Giulia Cerboni

La battaglia ricordata con una mostra di fiori a Rocca Brivio
Un’esplosione di fiori per commemorare lo scontro dei Giganti

Saranno allestimenti fioriti, angoli verdi architettati da esperti e abbinamenti estetici dove spiccheranno esemplari della natura a tagliare il nastro della rievocazione storica della Battaglia dei Giganti. Verrà così introdotta una novità assoluta, che prenderà il via in maggio, anticipando il tradizionale appuntamento che ormai da qualche anno parte a giugno con la ricostruzione di una corte ducale a Borgolombardo, per poi concludersi con una ricca scaletta in settembre.
L'evento sarà ospitato negli oltre 8 mila metri quadrati di parco che corredano Rocca Brivio. Un suggestivo tratto di San Giuliano individuato per ospitare la mostra - mercato dei fiori, che dal 6 al 14 maggio vedrà intervenire un ventaglio di esperti del creativo settore. La proposta lanciata dall' Associazione culturale Zivido è stata accolta con favore dal consiglio di amministrazione che ha in mano le redini della gestione dello storico complesso. Ed è già scattato un circuito teso a pianificare il debutto della manifestazione. «L'idea - spiega il presidente del sodalizio Pierino Esposti -, è quella di creare una continuità, che non riduca la rievocazione della Battaglia dei Giganti in una rassegna di una manciata di giorni. Per questo abbiamo pensato a questo nuovo progetto, che punta l'attenzione sulla cornice in cui fu combattuto la battaglia. Un tuffo quindi nel Rinascimento, ricco di arte e di cultura. Ecco quindi la scelta della Rocca, che probabilmente in passato era corredata da un giardino all'italiana, per proporre un allestimento d'eccezione, che potrà interessare un vasto pubblico di visitatori».È già pronto anche il logo di “Gigantiflora”, messo a punto da un gruppo di giovani creativi, che verrà realizzato in ceramica, per essere poi distribuito ai visitatori da personaggi in costume. I prossimi mesi saranno quindi assorbiti dai contatti con floro-vivaisti e altri e appassionati di una rete che in Italia vanta appuntamenti di grande richiamo. Ci sarà una selezione, e ci saranno anche molte prove al fine di regalare ai sangiulianesi una primavera ricca di colori e di esemplari, che si potranno anche acquistare. La Rocca entrerà così a far parte di una maratona culturale, che a San Giuliano tappa per tappa ha già coinvolto un ventaglio di frazioni. Ma protagonista assoluto in questo caso sarà il mosaico di fioriti accostamenti artistici.

o

webmaster@aczivido.net