la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


18.09.2003 - di Giulia Cerboni

San Giuliano - Via all'arena naturale
Parco dei Giganti, conto alla rovescia prima dei cantieri

È già scattato il conto alla rovescia per l'inizio dei cantieri da cui sortirà l'arena naturale di Zivido, progettata per ospitare la tradizionale rievocazione storica, ma anche concerti ed eventi di grande richiamo. I lavori, che verranno eseguiti a scomputo degli oneri di urbanizzazione dalla Sicre, l'impresa costruttrice di alcuni complessi immobiliari della zona, partiranno con la creazione dell'atteso collegamento tra la piana dei Giganti e il centro di Zivido.
«Le opere dovrebbero partire i primi di ottobre - spiega il sindaco Marco Toni - e l'intervento iniziale si concentrerà sulla realizzazione di un peduncolo ciclopedonale, che accorcerà le distanze per quel gruppo di residenti che devono raggiungere l'area centrale della frazione. Iniziamo proprio da quel percorso, al fine di risolvere una serie di problemi logistici, anche per la presenza della scuola». Dopodiché, l'attenzione sarà totalmente concentrata sul primo passo che porterà alla realizzazione del parco dei Giganti. Il polmone verde di circa 110 mila metri quadrati, formato da un puzzle di appezzamenti acquisiti dal comune, che si completerà con la fetta di terreno che dovrà cedere la Coopsette. Mentre l'arena, sorgerà su una cava naturale, dove in passato sono già stati effettuati interventi di consolidamento del terreno. Circa 16 mila metri quadrati, che verranno utilizzati per una struttura a gradoni ricoperti da sedili in legno. Ed è già stato pensato anche un arredo urbano per l'area circostante. E intanto, sono fiorite idee per la parte restante del parco. Un insieme di proposte sono state avanzate anche dall'associazione Zivido, che con la collaborazione di esperti ha messo a punto un piano già illustrato in via di massima all'amministrazione comunale. Un'alternanza di verde autoctono, con corsi d'acqua che richiamano la tradizione morfologica del territorio, corredati da un mulino, all'interno del quale dovrebbero sorgere laboratori.
Altro aspetto riguarderà invece il richiamo ai Giganti, visto che oltre 500 anni fa in quel tratto di Sudmilano, fu combattuta una cruente battaglia tra svizzeri e francesi, in cui perirono 10 mila uomini. A rievocarla saranno statue e altri elementi, che oltre manifestazione annuale, fisseranno quell'episodio in un percorso storico culturale.
Ulteriori ipotesi sono state poi pensate per la tutela del parco, che sarà anche munito di un punto di ristoro a cui, in base al piano stilato dal sodalizio locale, si potrebbe persino aggiungere un piccolo museo. Un itinerario insomma che prenderà forma nel tempo. Ma intanto, la rievocazione storica dell'anno prossimo avrà a disposizione il suggestivo scenario di un'arena naturale.

o

webmaster@aczivido.net