la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


19 gennaio 2002 - di Giulia Cerboni

"Non deve calare il silenzio sul futuro del borgo di Zivido"

Un futuro di incertezze per Zivido. Rimangono infatti alcuni punti interrogativi riguardo al domani della frazione storica di San Giuliano. Tra questi vi è l'ala sud del Castello, ricca di pregevoli affreschi, di cui non sarebbe ben chiaro l'utilizzo futuro, a cui si aggiungerebbero altre questioni legate alla corte Invernizzi, la cui sorte è stata discussa a lungo in consiglio comunale, nel luglio scorso, in sede di approvazione del relativo piano di recupero. Ed infine il Parco dei Giganti: un appezzamento di circa 480 mila metri quadrati, dov'è prevista la realizzazione di un'arena naturale sui 40 mila metri quadrati in cui si terrà la rievocazione storica della Battaglia di Marignano, che dovrebbe essere contornata da una zona verde su cui l'associazione culturale locale, guidata da Pierino Esposti, punterebbe a realizzare un percorso culturale. Ed ora è proprio Esposti a lanciare un appello all'opposizione, chiedendo di non dimenticare l'area in cui è custodita la storia del territorio. E sottolinea: "Nessun appunto per l'amministrazione comunale, che dovrebbe essere supportata con idee propositive da parte delle forze politiche di opposizione. Il consigliere Massimo Molteni si batté molto per Cascina Invernizzi, ma passato il momento delle considerazioni politiche tutto è stato messo a tacere. A questo punto mi chiedo se vogliamo che Zivido diventi un insieme di edifici o se, come personalmente ritengo, valga la pena esaltarne la connotazione storica, in vista anche di iniziative di turismo culturale". Queste quindi le considerazioni avanzate, con l'auspicio che vengano poste le basi per uno sviluppo globale, da vagliare anche durante un incontro pubblico, alla presenza dei residenti. "È inutile stare a discutere di come deve essere realizzato un singolo immobile, se non lo si vede inserito in un quadro d'insieme. E poi dai cittadini devono venire le proposte e con loro andrebbero discusse e vagliate". Prosegue il presidente del sodalizio elencando una serie di iniziative avanzate nel tempo dall'associazione, tra cui vi era l'allestimento di un museo di storia locale, e altre idee che puntavano a portare gente in quell'area, coinvolgendo anche gli esercizi commerciali. Il timore infatti è che pian piano si consolidi una disaffezione verso l'aspetto culturale. "Sarebbe un peccato che il silenzio prenda piede - conclude -: ritengo infatti che il nostro sia un territorio da valorizzare". Intanto sta già prendendo il via la rincorsa per l'organizzazione della prossima Battaglia dei Giganti, che quest'anno dovrebbe arrivare a coinvolgere anche le altre frazioni di San Giuliano, proseguendo così nell'intento di consolidare la tradizione.

o

webmaster@aczivido.net