la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


23.04.2002 - di Giulia Cerboni

La rievocazione di settembre della grande battaglia impegnerà gli alunni come casari
Il formaggio dei Giganti rinasce a scuola

Anche quest'anno i Giganti torneranno a San Giuliano. E lo faranno in grande stile. È già pronto infatti il programma della prossima rievocazione storica della Battaglia di Marignano, che nel 1515 vide un sanguinario scontro tra Francesi e Svizzeri nel territorio di Zivido. Come ormai da qualche anno, la scaletta di appuntamenti della manifestazione tradizionale della città nasce da una collaborazione tra l'amministrazione comunale guidata da Marco Toni e l'associazione culturale della frazione, presieduta da Pierino Esposti. Già stabilite quindi a circa 5 mesi di distanza, le tappe principali, con tanto di date, in cui si articolerà un programma che potrebbe essere ulteriormente integrato con altre iniziative.
Si profilano anche alcune novità rispetto alle edizioni precedenti, come la collaborazione delle scuole, che sono già all'opera per cucire vestiti e per imparare a impastare il formaggio secondo le consuetudini cinquecentesche. E tra le "nuove entrate" nelle iniziative c'è anche il gruppo locale dei podisti, che aprirà la rassegna con una lunga camminata per le vie storiche di quell'area. «Abbiamo voluto coinvolgere anche gli alunni del territorio – spiega Esposti -, che dovranno essere pronti prima delle ferie, con un ripasso generale dell'ultimo momento. I ragazzi della scuola Milani ad esempio durante la giornata di domenica 15 settembre saranno in uno stand a preparare il formaggio, mentre altre due classi stanno preparando gli abiti per partecipare al corteo. E saranno sempre i giovanissimi a esibirsi in una danza rinascimentale. L'apertura ufficiale della manifestazione è prevista per venerdì 13 settembre, in cui tutti i cittadini potranno unirsi al gruppo podistico zividese per una passeggiata tra i luoghi in cui quasi Cinquecento anni fa si tenne lo scontro. Mentre sabato 14 alle 11 verrà lasciata una nuova impronta culturale, a seguito del percorso intrapreso l'anno scorso con l'apposizione della targa presso il cimitero di via Brigate Partigiane, che sorge su un tempio voluto da Francesco I. Questa volta i riflettori si accenderanno sul castello della frazione, dove anche in questo caso verrà inaugurata una targa che consentirà ai visitatori di attingere alcune notizie essenziali. Nel corso della giornata sarà anche possibile visitare gli affreschi che si trovano lungo il corridoio d'accesso al cortile grande della struttura. E in serata l'appuntamento è a Rocca Brivio, dove è previsto un convegno curato da Riccardo Di Rosa (uno storico milanese recentemente entrato a far parte del sodalizio locale), il quale porterà l'attenzione sugli anni del dominio francese a Milano.
Infine, domenica si terrà la giornata cruciale, in cui protagonista sarà come di consueto la rievocazione della battaglia.

o

webmaster@aczivido.net