la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
forum
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


29.03.2006

In occasione della rievocazione storica della "Battaglia dei Giganti"
Guardie svizzere in città
Zivido tra le tappe prescelte per il tragitto del prossimo 10 aprile

L'Associazione Culturale Zivido e l'Amministrazione della Città di San Giuliano Milanese da 15 anni organizzano la rievocazione storica denominata "Battaglia dei Giganti".
In occasione del 500° anniversario della costituzione del Corpo delle Guardie Svizzere Pontificie, un centinaio di esse ripercorreranno a piedi l'antico tragitto verso Roma. La storia narra che il 21 giugno 1505 Papa Giulio II chiese alla Confederazione Svizzera di inviargli una guardia del corpo di 200 uomini.
Nell'inverno del 1505-1506 i primi 150 uomini, partendo dai territori nazionali di Lucerna e Zurigo, marciarono verso Roma, il 22 gennaio 1506 entrarono a Roma.
Questo giorno è considerato il giorno di fondazione della Guardia Svizzera.
Il 6 maggio 1527, 147 guardie svizzere caddero nel tentativo di difendere Papa Clemente VII (Sacco di Roma). Per questo, il 6 maggio di ogni anno si celebra la giornata commemorativa della Guardia.
La graziosa frazione di Zivido è stata inserita quale tappa ufficiale, grazie alla collaborazione fra l'Associazione Culturale Zivido e le Autorità Consolari del Consolato Generale di Svizzera, la data scelta è quella del prossimo 10 aprile. L'itinerario è stato stabilito, sulla base di ricerche storiche, in collaborazione con esperti di associazioni italiane, il M.A.S.C.I. Movimeto Adulti Scout Cattolici Italiani e la Confraternita dei Romei della Via Francigena, e dopo due giri di ricognizione.
Passando per Bellinzona si arriva a Magadino, dopo due ore e mezzo di battello a Ispra (Italia), si prosegue per il Parco Naturale del Ticino, si passa per Ferno, Lonate Pozzolo, Abbiategrasso, Milano/San Giuliano Milanese, Piacenza, Fidenza, Passo della Cisa, Siena, Viterbo, Roma.
Da Sancta Cristina, poco prima di Piacenza, si segue praticamente la via medievale dei commerci, dei pellegrinaggi e degli eserciti detta "Via Francigena" ("Via dei Franchi" o anche "Via Imperiale"). Le fonti storiche attestano che questo è l'itinerario percorso 500 anni fa dalle prime guardie svizzere. La "Battaglia dei Giganti" rappresentò il tragico prologo alle centinaia di Guardie Svizzere che sacrificarono, qualche anno dopo, la propria vita nella difesa dell'Augusta persona del Papa. Questo il programma dell'intensa e suggestiva manifestazione: alle ore 14,00 arrivo delle Guardie Svizzere Pontificie insieme ad una rappresentanza del Corpo Forestale dello Stato, sfilata lungo la via Corridoni fino a raggiungere la quattrocentesca chiesetta, arrivo del corteo al Monumento ai Caduti, breve cerimonia religiosa e deposizione di una corona al monumento che ricorda i caduti della Battaglia dei Giganti, omaggio e targa commemorativa dell'evento, saluto del Presidente della Fondazione "Pro Marignano", dott. Roland Haudenschild.
Esecuzione inni nazionali (nell'ordine: italiano, svizzzero e Città del Vaticano). Ore 15,15 arrivo delle Guardie Svizzere Pontificie nella splendida cornice del complesso monumentale di Rocca Brivio, il Duca di Milano, Massimiliano Sforza, e la cugina Isabella d'Aragona insieme alla Corte ducale daranno il benvenuto, saluto del sindaco Marco Toni, e del sindaco di Melegnano, Ercolino Dolcini, seguirà Vin d'honneur.

o

webmaster@aczivido.net