la nostra voce, quella della stampa nazionale
ed internazionale

le nostre origini
le iniziative
il Borgo dei Giganti
forum
sala stampa
scrivici

o

o

 

Rassegna Stampa Nazionale


23 agosto 2000 - di Barbara Sanaldi

La ricostruzione storica in costume alza mille polemiche tra l'Associazione Culturale Zivido e l'amministrazione
La Battaglia dei Giganti innesca una guerra
Il presidente Pierino Esposti lancia una dura accusa al Comune: "Ci hanno rubato la manifestazione che organizzavamo da nove anni senza cambiare nulla di rilevante nel programma della festa"

Battaglia dei Giganti, la "guerra" è adesso tra l'amministrazione comunale e associazione culturale Zivido. E' durissima la presa di posizione di Pierino Esposti, presidente dell'associazione che, esattamente dieci anni fa, inventò la rievocazione storica diventata simbolo di San Giuliano. Ad attizzare un fuoco che covava fra le ceneri ormai da qualche tempo, la presentazione ufficiale della sfilata e delle iniziative a ricordo della Battaglia di Marignano, combattuta nella piana di Zivido nel 1515, con un programma "che oltre a non aver nulla di nuovo, visto che è praticamente quello che abbiamo preparato noi – dice Esposti – ci vede totalmente esclusi".
Con, in più, la beffa: "Il 17 – prosegue infatti contrariatissimo il presidente – ho ricevuto a mano una lettera datata 11 agosto nella quale venivamo convocati per il 29 a un incontro destinato a coordinare il programma della rievocazione. Oggi leggo invece che ormai il programma è definitivo, deciso interamente dall'amministrazione utilizzando tutto il lavoro da noi fatto in nove anni. E questo, dopo mesi di silenzio da parte dell'assessore alla cultura nonostante le nostre reiterate richieste di incontri. Quest'anno, in concomitanza con il 2000, cade il decimo compleanno della manifestazione e avremmo voluto dar vita a qualcosa di speciale. Già l'anno scorso, però, avevamo avuto il sentore dell'intenzione dell'amministrazione di tagliarci fuori, forse perché non avevamo aderito al cartello di associazioni che sostenevano l'attuale sindaco. Con quello che è successo adesso ne abbiamo avuto conferma".
Durissimo, Esposti spiega che "le sbandierate novità dell'edizione 2000 in realtà non esistono. Sono anni che la Provincia è presente con i suoi striscioni, e la manifestazione voluta dalla nostra associazione per dar lustro all'intera città ha saputo richiamare l'attenzione su San Giuliano. Alle nostre richieste di avviare un dialogo con l'amministrazione, non abbiamo mai avuto nessuna risposta e adesso scopriamo che il comune ha fatto propria la rievocazione".
Un vero e proprio "furto", secondo Esposti, sul quale "per lo meno spero si eviti di aggiungere la beffa. Deve essere chiaro che la nostra associazione non ha collaborato, non è stato richiesto il nostro intervento e non intendiamo avallare una manovra che ci ha visti messi in un angolo. Oltre tutto il nostro intento era quello di coinvolgere i sangiulianesi, adesso invece scopriamo che la sfilata e la rievocazione sarà opera di figuranti. Nessun dubbio che sarà bellissima, ma certo non rispetta ciò che ci eravamo prefissi".

o

webmaster@aczivido.net