sgmcolorlogo1.jpg (14160 byte)

le chiese

o


Azienda di Servizi alla Persona
Golgi - Redaelli
(già Amministrazione delle II.PP.A.B. di Milano)

o

Intervento di conservazione e restauro dell'Oratorio di San Lorenzo in Cascina Cantalupo a San Giuliano Milanese nell'ambito del progetto pluriennale di conservazione programmata sul sistema degli Oratori campestri delle II.PP.A.B. ex E.C.A. di Milano, compresi nell'area sud della cintura metropolitana.

Gentilissimi, facendo seguito alle varie comunicazioni dell'anno trascorso, sono lieto di informarVi che, per il piano di conservazione e restauro dell'oratorio di San Lorenzo a Cantalupo (in Comune di San Giuliano Milanese), si sono resi disponibili, anche grazie a un importante cofinanziamento regionale, i fondi necessari per poter dare avvio alla realizzazione dell'intervento.
Il progetto include anche un piano pluriennale di interventi di Conservazione Programmata per tutti i sei oratori campestri di proprietą del nostro Ente (San Lorenzo in cascina Cantalupo, Comune di San Giuliano Milanese; Sant'Ambrogio in cascina Zunico, Comune di Carpiano; San Giuseppe in cascina Trognano, Comune di Bascapč, PV; San Rocco in Riozzo, Comune di Cerro al Lambro; Santa Maria Assunta in cascina Montano, Comune di Gaggiano; San Rocco in podere Tavernasco, Comune di Noviglio).
L'articolato e ambizioso programma d'interventi vedrą impegnati, a fianco del nostro Ente, i progettisti dell'intervento di recupero, arch. Alessandra Kluzer e arch. Mariangela Carlessi, e il prof. Stefano Della Torre, del BEST (Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell'Ambiente Costruito) del Politecnico di Milano, che ha elaborato la proposta di "Piano pluriennale d'interventi di Conservazione Programmata" per l'insieme dei sei oratori.
Il progetto sarą seguito da funzionari della Direzione Generale Culture, Identitą e Autonomie della Regione Lombardia; della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano; della Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico e demoetnoantropologico di Milano; della Soprintendenza Regionale per i Beni e le Attivitą Culturali della Lombardia; dell'Istituto Centrale del Restauro; dell'ICVBC - Istituto per la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali del C.N.R., Sezione "Gino Bozza" di Milano.
Si tratta di collaborazioni altamente qualificate sotto il profilo scientifico, che faranno del cantiere di Cantalupo un vero cantiere-pilota a livello europeo sul piano delle metodologie di recupero e conservazione e per la sperimentazione di prodotti e tecniche innovative.

Marco Bascapč
Direttore Archivio e Beni Culturali Amministrazione delle II.PP.A.B. ex E.C.A. (Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza ex Ente comunale di assistenza) Milano, 24.01.2003

 

indice del sito


sito di proprietą dell'Associazione Culturale Zivido
webmaster@aczivido.net