historia.jpg (19680 byte)

Lombardia

 

Comunicazioni stradali attraverso i tempi: Milano-Piacenza-Bologna
a cura del Dr. Daniele Sterpos

home page


Ripresa dell'Impero. Importanza della Milano-Roma.
Allorchè l'Impero si riscuote dall'anarchia, alla fine del secolo III, troviamo Milano divenuta una delle città principali dello stato, per abbondanza di risorse, per le sue salde difese e per la posizione dominante rispetto alla pianura padana ed agli accessi alle regioni periferiche dell'Occidente romanizzato. Assai di frequente essa è pure residenza imperiale. Le medesime circostanze che hanno accresciuto l'importanza di Milano concorrono ad abbassare quella di Roma, ma la convergenza d'interessi verso la antica signora del mondo è tuttora forte.
Dobbiamo quindi pensare a una ripresa intensa del traffico non locale sulla via da Milano a Piacenza e a Bologna, la più importante allora e la più usata, come indicano gli Itinerari, nel tratto iniziale, per il viaggio dalla nuova metropoli a quella antica.
Una riprova si può trovare nel restauro della strada cui appartenne il miliario integro di Lodi, cioè, come riteniamo, della Milano-Piacenza. La più lunga iscrizione del miliario reca i nomi di Diocleziano, Massimiano, Costanzo e Galerio: l'opera (un restauro direttamente promosso dal governo imperiale, il che sottolinea l'importanza che ancora aveva la via) venne quindi compiuta quando era pienamente in funzione il sistema della "tetrarchia" voluto da Diocleziano per restaurare l'ordine nell'Impero, cioè dal 292 al 305. Sono anni, questi e quegli immediatamente successivi, di grandi avvenimenti in Milano e in Roma e di strette relazioni fra i due centri. A Milano si incontrano (288-89) i due augusti, Diocleziano e Massimiano; da Milano Flavio Severo scende verso Roma contro Massenzio (306), e colui che elimina Massenzio, Costantino, va a Milano subito dopo il suo trionfo (313), vi incontra Licinio e con lui prende importanti accordi compresi quelli circa il culto cristiano.
Sugli itinerari seguiti in queste circostanze da imperatori ed eserciti mancano indicazioni sicure, ma il percorso Milano-Piacenza-Bologna deve essere stato incluso nella maggioranza di essi.

o


indice argomento

Soc. Concessioni e Costruzioni Autostrade p.a (Gruppo I.R.I.) - Ed. Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1959



sito di propriet� dell'Associazione Culturale Zivido
webmaster@aczivido.net