sgmcolorlogo.jpg (11268 byte)
sgmcolorlogo1.jpg (14160 byte)

stampa locale


Sguardo Panoramico giornale di informazione su San Giuliano


Inchiesta sociale su San Giuliano Milanese
(domande rivolte al Sig. Sindaco Pietro Marchini)

1) Durante il periodo della Sua carriera, quale ritiene sia stata l'azione più decisiva per lo sviluppo del paese?
Questa Amministrazione trovatasi ad affrontare i problemi dello sviluppo insediativo, verificatosi in modo violento nelle zone al contorno della Città, ha indirizato nell'ambito delle possibilità e capacità finanziarie del Comune, ogni suo sforzo allo scopo di dare un indirizzo ed un ordine allo sviluppo stesso. Qualitativamente il problema si poneva nel fare sì che tale sviluppo significasse la trasformazione del vecchio paese, di struttura prevalentemente agricola, in un insediamento a livello cittadino. Tale indirizzo si è espresso attraverso un piano regolatore generale ed attraverso oculata e tenace azione nel far sì che le nuove zone di sviluppo fossero adeguatamente attrezzate dei servizi fondamentali con il minimo aggravio per l'Amministrazione pubblica.
Posso tranquillamente affermare che intorno a Milano difficilmente si possono trovare quartieri industrializzati così ben attrezzati e razionalmente sistemati, fatto che indubbiamente contribuirà allo sviluppo economico e sociale della comunità, favorendo l'insediamento delle attività produttive.
2) Qual'è il desiderio più vivo della popolazione che, nonostante l'impegno dell'Amministrazione comunale, non è stato ancora soddisfatto?
Praticamente si può affermmare che l'Amministrazione comunale sia riuscita a soddisfare, nonostante le comprensibili notevoli difficoltà derivanti dalla situazione finanziaria, in massima parte e per quanto di sua competenza è desiderata della popolazione, in quanto tutti i servizi fondamentali per la vita dei cittadini (edilizia scolastica, acquedotto, energia elettrica, trasporti, strade, ecc.) sono stati assicurati in taluni casi anche abbastanza largamente. Si ritiene che il desiderio più vivo della popolazione sia rivolto all'edilizia popolare ed economica, all'edilizia scolastica, parchi verdi e giochi per i bambini. Per i servizi scolastici sta di fatto che in questo Comune, contrariamente a quanto è avvenuto in altri anche più importanti, l'insegnamento ha potuto avere luogo senza sforzo finanziario, come si può desumere che sono in corso di esecuzione opere di edilizia scolastica per L.181.000.000 ma per tale spesa si è ottenuto con contributo statale soltanto su L.13.500.000.
3) Quale funzione ed importanza ritiene debba avere la minoranza D.C. nei confronti dell'Amministrazione SocialComunista?
La minoranza D.C. ha una importante funzione di controllo e di costruttiva collaborazione
4) Quali sono le prospettive del centro-sinistra a San Giuliano?
Questa domanda avrà una risposta da parte del Corpo Elettorale. La posizione del mio partito nei confronti delle Amministrazioni di centr-sinistra è universalmente noto e si concreta nella disponibilità del partito stesso per una fattiva collaborazione con tutte le forze democratiche del Paese.
5) La casa, per molte famiglie, rimane ancora il problema più assillante, che cosa ha fatto l'Amministrazione comunale per l'edilizia popolare?
L'Amministrazione ha provveduto alla costruzione di due case popolari ed ha prestato garanzia per i mutui per la costruzione di due case rurali da parte dell'Istituto Autonomo Case Popolari; ha curato l'allacciamento ai servizi comunali delle stesse, ha concesso vari contributi a Cooperative edilizie ed ha istituito un fondo da erogarsi per l'avvenire in base alle norme di un apposito regolamento. Il fondo verrà gradualmente aumentato in relazione alle domande presentate. Si deve notare, in proposito, che sia l'INA-Casa che l'Istituto Autonomo Case Popolari hanno fatto ben poco in San Giuliano per la soluzione di tale problema rispetto all'enorme fabbisogno della popolazione e che non è pensabile che il Comune potesse in passato risolvere da solo il problema. E' in corso la redazione del piano per l'acquisizione di aree per l'edilizia popolare ed economica in base alla legge n.167.
6) Quante erano le zone a verde per i bambini, nel primo piano regolatore e quante sono già in atto?
In piano Regolatore sono previsti:

Capoluogo

Borgolombardo

Sesto Ulteriano

Civesio

Viboldone

Campi sportivi

1

1

1

--

--

Svago

2

--

1

--

1

Giochi

--

--

1

1

1

Svaghi e giochi

2

1

--

--

--

A bosco

1

--

--

--

--

Per il campo sportivo del capoluogo in località Zivido è stato realizzato il campo di gioco, mentre si attende l'approvazione ministeriale per l'esecuzione della altre opere di completamento. E' in corso di sistemazione a verde con giochi per i bambini, con mezzi di bilancio, l'area all'inizio della Via F.lli Cervi. L'esecuzione della altre opere è connessa con l'asfaltatura delle strade e subordinata a concessione del mutuo.
7) come potrebbe riassumere con una sola frase l'operato dell'Amministrazione da Lei presieduta?
Non è agevole riassumere con una sola frase l'operato dell'Amministrazione da me presieduta senza aver esposto compiutamente le numerose opere eseguite ed in corso di esecuzione e delle difficoltà incontrate. Tuttavia riterrei di poterla qualificare come "Amministrazione degli anni difficili", a causa dello sviluppo quantitativo e qualitativo del paese.

(da "Sguardo Panoramico", giornale d'informazione sangiulianese, n.1, anno I, settembre 1964)


indice del sito - sguardo panoramico



sito di propriet� dell'Associazione Culturale Zivido
pierino.esposti@gmail.com