sgmcolorlogo.jpg (11268 byte)
sgmcolorlogo1.jpg (14160 byte)

stampa locale


Sguardo Panoramico giornale di informazione su San Giuliano


I volontari del Comune

Il 22 novembre prossimo si faranno le elezioni amministrative. Vogliamo parlare... dei volontari dell'Amministrazione. Come avvengono queste scelte?
I casi sono due: i partiti scelgono il capolista, si incaricano di reperire gli elementi più opportuni per la lista stessa e, da privati cittadini li costringono a diventare i "Volontari" che dovranno occuparsi della cosa pubblica. La scelta non è facile perchè chi dovrebbe e potrebbe, come capacità e tempo disponibile, ama magari il quieto vivere e non vuole sobbarcarsi ad un "lavoro ingrato e privo di considerazioni".
Diverso è il caso di pochissimi altri che, spontaneamente, per amore della carica (vuoi per ambizione, vuoi per interesse o per ripicca il tutto unito magari ad un pochino di altruismo!) si fanno promotori di una lista e si danno subito alla ricerca di chi possa convogliare voti su questa, unicamente preoccupati che i loro "portatori di voti" non si trasformino in "concorrenti".
Normalmente questi non hanno la preoccupazione che incombe sui partiti di avere cioè una lista efficiente, con tutti gli elementi capaci ed all'altezza di amministrare, in caso di vittoria, essendo la loro una "volata...personale", non di "squadra". I compagni di lista si possono suddividere in tre categorie:
1) "i no" in in modo assoluto, formata da coloro che richiesti come consiglieri potenziali "non vogliono grane" e preferiscono pensare ai propri affari. Non è che si possa dar loro completamente torto, ma è pur vero che se tutti facessero così, il Comune andrebbe a rotoli! Vediamo difatti che la mancanza di uomini veramente capaci, anche nel nostro Comune, ha creato situazioni penose e paradossali sia nel campo scolastico, edilizio, viabilistico, ecc.
2) Alla seconda categoria appartengono coloro che rispondono: "Ma con tante persone più in gamba e con più tempo di me, dovevate proprio venire da me?". Con questi si può insistere! Avvertono la serietà dell'impegno, la necessità che qualcuno accetti, sono consci del sacrificio che la carica comporta e tentano di scrollarsi di dosso questo improvviso "fastidio". Dopo lunghe tergiversazioni e ripensamenti alla fine cedono e si rassegnano. Sono altri "volontari del Comune".
3) La terza categoria è divisa in due sottospeci. Coloro che cercano di farsi notare, di autocandidarsi, sia per ambizione, sia per interessi personali, o per tutelare gli interessi della propria "cerchia". L'altra sottospecie è quella dei "rassegnati". Sono quelli che hanno un debole per la politica, un interesse buono per le questioni civiche, hanno spirito di sacrificio, non sono legati a interessi particolari, e sentono il "dovere civico" e dicono "SI" a braccia aperte.
A questo punto la lista è fatta: "molti i chiamati, pochi gli eletti" dice la Sacra Scrittura. Tutti ormai però possono considerarsi dei "volontari" per il bene comune. Anche gli elettori dovrebbero meditare queste cose! Sono questi, con le loro critiche spesso ingiuste e con la mancanza di ogni collaborazione che sviliscono un sacrificio fatto anche per loro che creano diffidenza negli elementi più capaci verso le cariche pubbliche.
Assistiamo allora alle elezioni di uomini impreparati ed incapaci solo perchè facenti parte di questo o di quel partito, i quali nel nostro Comune sono giunti a considerare il Redefossi e la Via Emilia aree di respiro per favorire speculazioni edilizie, che in spregio di ogni regolamento comunale, hanno permesso deroghe inconcepibili ed assurde a danno dei più umili, che hanno trascinato la situazione scolastica al punto attuale e chi ha figli in età scolastica ne sa qualcosa.
Tutti questi "volontari" anche solo perchè hanno accettato di diventarlo, meritano un "grazie" ed ai migliori un "buona fortuna" e, naturalmente con molta cavalleria, democraticità ed amore verso il bene del nostro paese, occorre formulare l'auspicio che "VINCANO I MIGLIORI"

(da "Sguardo Panoramico", giornale d'informazione sangiulianese, n.3, anno I, novembre 1964)


indice del sito - sguardo panoramico



sito di propriet� dell'Associazione Culturale Zivido
pierino.esposti@gmail.com