sgmcolorlogo1.jpg (14160 byte)

la storia

o

La lega dei lavoratori

(1919) Il giorno 6 aprile 1919 fu a San Giuliano il sac. don Francesco Della Vedova di Melegnano. Vi venne anzich� don Giovanni Besozzi, per impiantare a San Giuliano la Lega dei Lavoratori. Dopo la Messa in canto tenne nei locali delle scuole la conferenza e riusc� ad iscrivere alquanti contadini. Era l'epoca nella quale si metteva in opera quanto era possibile per strappare i lavoratori dalle mani dei socialisti e dei comunisti.
I fittabili erano stati avvertiti, anche a nome del deputato on. Valvassori Peroni, che lasciassero dire al conferenziere, che non facessero caso alle espressioni forti, che avrebbe potuto dire. Che si trattava di tirare al partito i lavoratori che dopo tutto, venuti in mano delle leghe antisocialiste, avrebbero conservato il principio di sottomissione ai padroni. Ma don Francesco fu esorbitante, parl� con acrimonia, colla veemenza dei più accaniti sovversivi e si guadagn� l'antipatia e dei padroni e dei soggetti. Quelli andarono tanto oltre da prendersela col parroco, quelli si fecero diffidenti dicendo: non parlavano cos� prima! Qui sotto gatta ci cova! la Lega ebbe brevissima durata e non port� giovamento alcuno.

(da "Liber Chronicus" 1895-1923, Vol.I, archivio storico Parrocchia di San Giuliano Martire, San Giuliano Milanese)

 

indice del sito


sito di propriet� dell'Associazione Culturale Zivido
pierino.esposti@gmail.com