La Battaglia sui libri

o

Inganni don Raffaele

Origini e vicende della
Cappella Espiatoria Francese
a Zivido, presso Melegnano
(1515-1606) (1639)


Milano, Stabilimento Tipografico
Ditta Giacomo Agnelli
nell'orfanotrofio Maschile, 1889

Dedica
Presentazione
Introduzione
Storia di fatto della scoperta degli avanzi della Cappella espiatoria ed annessi (1879-1888)

PARTE I - Dalla Francia a Zivido ed a Milano
A Luigi XII succede il genero Francesco I (gennaio 1515) - Francesco I si dispone a scendere in Italia - Avvia le truppe alle Alpi (giugno d.a.) - Passaggio dell'Argentera (agosto d.a.), non mai praticato per lo addietro da un esercito - Cattura di Prospero Colonna generalissimo del Duca di Milano - Marcia dei Francesi e ritirata degli svizzeri ducali attraverso il Piemonte - Tentativi di pace falliti - Il Re passa coll'esercito il Ticino - Ambasciata reale ai Milanesi e risposte di questi (primi di settembre d.a.) - Da Turbigo i Francesi si portano a Melegnano - Accampamento francese nei pressi di Zivido (12 settembre 1515) - Gli Svizzeri arringati dal Cardinale di Sion e condotti a San Donato - Battaglia detta di Melegnano: prima giornata (13 detto) - La notte dal 13 al 14 detto e i voti di re Francesco I - Battaglia detta di Melegnano: seconda giornata (14 detto) - Ritirata degli Svizzeri - Messe espiatorie celebrate nella chiesa di Zivido - Ambasciata milanese al re Francesco I (15 detto) - Pace tra il Re di Francia ed il Papa - Assedio e resa del castello di Milano: prigionia del duca di Milano Massimiliano Sforza (9 ottobre 1515) - Il Re di Francia padrone di Milano e del Ducato.

PARTE II - Cappella Espiatoria presso Zivido e sue vicende
Francesco I, re di Francia e duca di Milano, scioglie i voti fatti sul campo di battaglia presso Zivido – Si costruisce la Cappella espiatoria e l’annesso convento sopra terreni, detti di S.Eusebio, presso Zivido, venduti agli agenti del re Francesco I dai signori Brivio (1518) - Cattivo governo dei Luogotenenti francesi - Nuove compere pei Padri Celestini di Francia dimoranti a S.Maria della Vittoria presso Zivido (1519) – Declina la fortuna dei Francesi in Italia (1521) - Condizione dei Padri Celestini francesi del convento della Vittoria - Il re Francesco I prigioniero dell’imperatore Carlo V a Pavia 824 febbraio 1525) - I Padri Celestini di Francia lasciano il convento della Vittoria (1533 circa) - Vari titolari del beneficio di S.Maria della Vittoria presso Zivido dal 1534 al 1575 - S.Carlo Borromeo, possessore di detto beneficio, ricovera trecento poveri alla Vittoria presso Zivido, indi dona quel luogo all'Ospedale maggiore di Milano (1576 e 1577) - Compromesso tra detto Ospedale e i Padri di S.Pietro Celestino di Milano (12 luglio 1586) - L'Ospedale mette all'incanto la sua parte di beni della Vittoria (1603): vengono acquistati dal sig. Carlo Brivio (8 agosto 1605) - Questi ottiene anche l'area delle due chiese di S.Maria della Vittoria e di S.Eusebio, obbligandosi a trasferire alla chiesa in Zivido le ossa dei caduti e la celebrazione dell'anniversario della battaglia (16 settembre 1606) - Lo stesso sig. Carlo Brivio acquista, mediante permuta, anche la parte dei beni della Vittoria di cui era rimasto il possesso ai Padri di S.Pietro Celestino di Milano (1609) - Si scoprono le fondamenta della Cappella espiatoria ed annessi (1886-87) - Dissertazione (in francese) di Mr. Jules de Lauri�re sopra due lapidi relative ai guerrieri di Francia caduti nella battaglia detta di Melegnano - Ricordi posti per cura dell'A., entro e presso la chiesa di S.Maria in Zivido, alla memoria dei morti in quella battaglia.

DOCUMENTI
A - 1518, 19 gennaio.
Istrumento, rogato Francesco Besozzo, di vendita fatta dai signori Brivio della vigna di S.Eusebio, in territorio di Zivido, agli agenti del re di Francia e duca di Milano.
B/1 - (Dopo il 1552).
Atto di causa in merito al possesso del beneficio della Vittoria.
B/2 - (Dopo il 1553).
Altro atto relativo alla predetta causa
C - 1586, 12 luglio.
Atto di transazione tra l'Ospedal maggiore e i Padri di S.Pietro Celestino di Milano
D - 1605, 8 agosto.
Istrumento, rogato Leonardo Zucchinetto, di vendita al signor Carlo Brivio della parte dei beni della Vittoria di spettanza dell'Ospedal maggiore di Milano
E - 1606, 16 settembre.
Atto di cessione al signor Carlo Brivio delle chiese di S.Maria della Vittoria e di S.Eusebio da parte della Curia arcivescovile
F - 1609, 6 giugno.
Sentenza di approvazione per parte della Curia arcivescovile della permuta concordata tra il prefato sig. Brivio e i Padri di S.Pietro Celestino di Milano
G - (1612 a 1690).
Estratto del registro mortuario della parrocchia di S.Giuliano per quanto riguarda i defunti stati sepolti nella chiesa di S.Maria in Zivido

TAVOLE
I� Foglio
Carta schematica della marcia dell'esercito francese da Embrun a Zivido (dai primi di agosto al 13 e 14 settembre 1515) e successivo viaggio del re Francesco I da Zivido a Pavia ed a Milano
II Foglio
Piano della battaglia detta di Melegnano combattuta nei giorni 13 e 14 settembre 1515
Tavola I
Lapide del duca Francesco Borbone di Castellaraldo
Tavola II
Lapide del principe Gilberto Lorris
Tavola III
Lapide di Messer Antonio signore di Dinteville
Tavola IV
(1) Schizzo topografico dei dintorni di Zivido
(2) Iconografia del fabbricato della Vittoria (chiese di S.Eusebio e di S.Maria della Vittoria ed annesso monastero
Tavola V
Ricordo eretto dall’A. sui tumuli presso la chiesa di S.Maria in Zivido
Tavola VI
Piano della chiesa di S.Maria in Zivido ed annessi
Tavola VII
(A) Spaccato della tomba sotterranea della chiesa di Zivido
(B) Pietra sacra d’altare tolta alla Vittoria

o

indice sezione


sito di propriet� della Associazione Culturale Zivido
webmaster
@aczivido.net